µtorrent: una valida alternativa ad Emule!

Per questo post ho preso spunto da una piacevole conversazione intercorsa stamattina tra il sottoscritto e il mio caro amico Andrea di Palmanova (Udine).
Non c’è niente da fare!!
Nonostante in tanti (e neppure gli ultimi arrivati) si sforzino di stilare guide e patch apposite, il famoso programma peer to peer Emule rimane ancora un “mulo”: troppo lento nei download.
Siamo in tanti già, tra cui il sottoscritto, ad utilizzare ed apprezzare software alternativi, ma
ancora ci sono tanti altri utenti come Andrea che, o per sconoscenza, o per chissà quale altro motivo, ancora non l’hanno fatto.
L’alternativa ad Emule che vi propongo è: µtorrent

Il software lo si può scaricare al seguente link:

Download
Troverete disponibili 2 versioni:
la versione standalone (quelle che piacciono tanto a me)
la classica versione da installare
Avviato il programma per la prima volta, dovrete perdere solo un po’ di minuti prima di utilizzarlo, giusto il tempo di impostare alcuni parametri tra cui:

porte
velocità di download
velocità di upload (impostatela non più di 10)
numero massimo di download (impostare a 5)
numero massimo di torrent (consiglio di impostare a otto)
Dopo aver configurato il tutto, sarete pronti scaricare a tutta “birra”.
Vediamo come.
Partito il programma, digitate all’interno del motore di ricerca del software (posto in alto a destra) il file da scaricare, ed avviate la ricerca del relativo file torrent.
Scaricato e salvato il file torrent , occorre aprilo; una volta aperto utorrent ci chiederà di aggiungerlo al programma (digitato OK)
Parte il download
Le caratteristiche che mi fanno apprezzare il programma:
download veloci
non spreca molto risorse
programmazione oraria della banda,(potete impostare in modo automatico di limitare il consumo di banda durante la giornata quando siete davanti a internet, ed aprire a tutto “gas” la notte)
è consentito configurare facilmente un cosiddetto “Boss key”, ovvero di una scorciatoia di tastiera che fa sparire il programma… quando arriva il capo!
Un piccolo appunto per chi sceglierà la versione non installabile.
Anche se non serve l’installazione, µtorrent ha comunque bisogno di un piccolo stratagemma per essere reso veramente trasportabile (su una chiavetta USB ad esempio). Occorre copiare nella stessa cartella dove si trova l’eseguibile µtorrent.exe l’intera cartellina dei dati del programma che si trova in

C:\Documents and Settings\nomeutente\Dati applicazioni\µtorrent

Siete ancora convinti a non provarlo?

166 Comments